ARCANO III L’IMPERATRICE

L’imperatrice è il principio opposto e complementare della femminilità rappresentata dalla Papessa, è scienza, comprensione, sentimento, è corpo pronto all’amore, grembo pronto ad essere fecondato. È la grande madre, dea della fertilità e della femminilità.

La corona che indossa ha tre differenti significati simbolici: indica che i pensieri di chi la indossa sono degni di un sovrano, mentre la forma circolare indica la perfezione della spiritualità di chi la indossa, inoltre il materiale allude ai poteri e alla forza che si concentra sulla sua persona.

In tutti i mazzi di rappresentazione universale, tranne quello di Rider – Waite e Mantegna, noteremo che ella siede su un trono e ha delle ali che spuntano dalla schiena. Il trono è il sostegno della grandezza umana e divina. Le ali invece rappresentano la divinazione della materia quindi la spiritualità.

Lo scudo che ha accanto indica invece la funzione di isolare e proteggere chi lo adopera.

In mano tiene uno scettro che rappresenta potere e fecondità. La sua forma ricorda il bastone o il fallo, il fallo che la feconderà o l’ha fecondata. Nel mazzo di Wirth lo scettro appoggia sul ventre dell’Imperatrice incinta, chiara allusione al suo potere creatore.

Nei Tarocchi di Wirth è particolare il simbolo dell’aquila d’argento sullo scudo che rappresenta l’anima sublimata nella spiritualità e ascesa al cielo. La sovrana appare splendente e intelligente, piena di scienza e studio e fecondità anche a livello creativo.

Nei Tarocchi di Rider – Waite l’imperatrice è straordinariamente bella e riccamente vestita. Alle sue spalle scorre un corso d’acqua che entra in un bosco: il giardino inferiore dell’Eden. Lo scudo accanto ha il simbolo di Venere. Qui l’imperatrice ha una sfumatura diversa rispetto gli altri mazzi: lei è il piacere appagante e intelligente che nella vita terrena lenisce ogni dolore. È la fecondità umana, la porta che conduce  a questa vita.

Che cosa può indicare questo arcano nelle varie stesure?

L’Imperatrice rappresenta  il divenire in senso femminile, maturazione consapevole, fertilità materiale e spiri rituale. Fascino femminile, pazienza, seduzione, intelligenza. È l’archetipo della madre ma anche figura castrante di donna che riesce a decidere e a ottenere ciò che vuole grazie al fascino e all’intelligenza. È amore fisico e serenità e armonia domestica. È un arcano molto positivo che indica miglioramento nelle stesure dove ci sono situazioni negative mentre nelle stesure dove ci sono situazioni positive lascia invariate quelle positive oppure fornisce conferme. Può indicare una gravidanza o comunque un forte desiderio di maternità.

Se l’arcano è capovolto, buona dose di superficialità e incapacità, indica una donna tirannica e predisposta al dispotismo. È una donna che non ha un reale fascino ma esso comunque sopravvalutato e si trasforma in civetteria. Può anche indicare una donna che non ama i bambini e non ha un senso di maternità sviluppato, oppure una gravidanza indesiderata o sterilità. È un donna infedele e poco leale.

Articolo di Demetra Cartomante, vietata copia.

Per ricevere consulto da Demetra Cartomante visitare il sito www.demetracartomanzia.com

Per consulti telefonici di cartomanzia, astrologia e medianità contattare i seguenti numeri

Carta di credito con Demetra Cartomante 1,50 € al minuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *