CARTOMANZIA: COME FUNZIONA?

CARTOMANZIA: COME FUNZIONA? Una delle domande più spesso formulata è: “come funziona un consulto di cartomanzia?”

Molti pensano che basta fare qualsiasi tipo di domande e trovare una persona che sappia leggere un qualsiasi mazzo di carte e tutto è ben che risolto.

Eppure non è assolutamente così. Un consulto di cartomanzia richiede attenzione sia da parte della cartomante, quindi all’esperta della disciplina esoterica, sia da parte del consultante, quindi chi chiede il consulto.

Vediamo un pò quali sono i compiti di ciascuno.

Il consultante quando decide di rivolgersi a un operatore di cartomanzia o di arti divinatorie deve innanzittutto avere la capacità e la franchezza di guardarsi dentro. E’ vero che si richiede un consulto di cartomanzia quando se ne ha bisogno perchè si affronta un momento difficile della propria vita, ma è anche vero che bisogna essere disposti a guardarsi dentro e avere la forza di aprirsi e accettere tutto nel bene e nel male. Il consultante come prima regola deve essere assolutamente sincero. Quando si pone una domanda alle carte è necessario e indispensabile dire la verità. Questo perchè se non dite la verità le carte stesse si prenderanno gioco di voi dandovi esiti fasulli e anche se l’esito dovesse essere veritiero nessuna cartomante mai oserà dirvi che siete bugiardi.

Quindi, la prima regola di un consultante che vuole un consulto serio di cartomanzia è la sincerità.

Altra regola fondamentale, è l’essere disposti ad accettare sia esiti positivi sia esiti negativi. E’ necessario lasciare il beneficio del dubbio affinchè l’evento predettovi si realizzi o venga smentito. Questo perchè voi che consultate la cartomante potrete sapere la situazione presente ma nessuno realmente sa cosa riserva il futuro. Si ricorda, infatti, che la cartomante non è dio in terra ma è una professionista che attraverso i tarocchi o le sibille o altri metodi divinatori predice eventi. I metodi divinatori non sbagliano in quanto si basano su un assioma alchemico indiscutibile, ma la cartomante è un essere umano e può capitare anche a lei un margine di errore. E’ anche per questo che la cartomanzia non viene considerata una scienza esatta.

La cartomanzia funziona per chi si affida davvero a un professionista valido e non a qualcuno che improvvisa. Funziona per chi ha fede e per chi è disposto ad accettare nel bene e nel male l’esito di un consulto.

Ultima regola per il consultante è quella di affidarsi solo ed esclusivamente a persone competenti e non alle famose “giracarte improvvisate” che si inventano storie assurde sulla propria esperienza e da una stesura non riescono neanche a inquadrare la situazione presente. E’ normale che quando vi rivolgete a una cartomante vi venga chiesto nome, segno zodiacale o data di nascita e se siete liberi o impegnati (se si tratta di una questione sentimentale) o una domanda chiave per interpretare meglio le carte. Diffidate però totalmente da chi vi fa un terzo grado con cinquecento mila domande oppure, chi aspetta che voi raccontiate tutto filo per segno oppure cosa ancora più grave chi non sa descrivere quello che state vivendo nel vostro presente. Se si verificano situazioni di questo tipo, ve lo comunico cambiate cartomante perchè l’esito non sarà mai adeguato e professionale.

Il consultante, inoltre, non deve mai chiedere quesiti di salute (esistono i medici), quesiti giuridici (esistono avvocati e tribunali) e quesiti sui minori.

Come riconoscere una vera cartomante? Una vera cartomante è colui che attraverso i mazzi di carte riesce a descrivervi la situazione che state vivendo. E’ colei che è in grado di spiegarvi come si possano sviluppare gli eventi nel bene e nel male in base al presente. E’ una persona che oltre ad avere una propria conoscenza esoterica e cartomantica approfondita, ha un dono che le permette di togliere il velo di Maya e vi permette di vedere oltre.

Diffidate delle cartomanti che vi dicono solo quello che vi vogliate sentire dire. Diffidate così anche di chi si sofferma solo sui suoi infiniti anni di esperienza ma poi non è in grado di darvi nessun riscontro.

Date fiducia invece a chi vi fa un quadro del vostro presente, a chi vi consiglia, a chi risponde ai vostri quesiti con professionalità, a chi non ha pregiudizi. E soprattutto cercate di avere riscontri. Il tempo dimostra la cartomante con cui avete riscontri. Fidatevi di lei. Lei è la professionista a cui rivolgersi. Ve lo dico perchè siamo tutti bravi a fare il telefono amico. La cartomanzia però è tutta un’altra cosa. Come in tutte le discipline, anche in questa, servono competenza, preparazione, doni, doti e capacità. E’ un percorso di crescita spirituale e professionale che permette di arrivare a dei buoni risultati con riscontri nel tempo.

Diffidate chi si inventa cose surreali, diffidate di chi vi dice quello che desiderate solo per essere richiamato, diffidate di chi vi minaccia o non si comporta con rispetto di fronte alle vostre problematiche di qualsiasi natura siano. L’empatia che si instaura con una cartomante è uno degli elementi fondamentali per comprendere se riuscirete ad avere riscontro oppure no.

Quindi, affinchè un consulto di cartomanzia funzioni, consultati rispettate alcune piccole regole e affidatevi solo a chi realmente è un professionista di cartomanzia.

Articolo di Demetra Cartomante, vietata copia.

Per ricevere consulto da Demetra Cartomante visitare il sito www.demetracartomanzia.com

Per consulti telefonici di cartomanzia, astrologia e medianità contattare i seguenti numeri

Carta di credito con Demetra Cartomante 1,50 € al minuto