MEDIUM

Un medium è  un soggeto con facoltà extrasensoriali che fa da intermediario tra la nostra dimensione e quella di altre entità parallele.

Questo termine è stato sin dall’inizio coniato dallo spiritismo (dottrina filosofica nata in Francia nel 1857 da Allan Kardek) nel XIX secolo. Venne ripetuto nei secoli fino ad indicare più comunemente coloro che hanno le capacità di comunicare con gli spiriti dei defunti attraverso la psicofonia, ossia per via orale e attraverso la psicografia, ossia la scrittura automatica. Queste entità sono ancora intrappolati nella nostra dimensione, per questioni in sospeso legati alla loro vita appena conclusa.

I medium possono essere distinti in base alle loro facoltà:

MEDIUM AD EFFETTI FISICI

Questa categoria appartiene a chi ha il potere di produrre in modo particolare movimenti di corpi inerti, rumori, piccoli bradisismi. A loro volta questa categoria, si può dividere in altre due:  medium facoltativi e naturali o involontari.

MEDIUM FACOLTATIVI: questi sono pienamente coscenti delle loro capacità e producono effetti spiritici con la loro piena volontà. Naturalmente non tutti hanno la stessa “capienza” di potere. C’è chi può manifestare grande potenzialità (spostamemto di corpi in uno spazio aereo definito, traslazione aerea e spostamenti con tanto di materializzazione), oppure chi produce pochi effetti ad esempio i colpi battuti.

INVOLONTARI O NATURALI: Semplicemente non sono a conoscenza del loro potere e quest’ultimo si manifesta a loro insaputa.

SENSITIVI O IMPRESSIONABILI

La maggior parte dei medium sono impressionabili questo perchè consiste nel percepire attraverso una sensazione la presenza di uno spirito. Si può affermare che questo tipo di facoltà è indispensabile per lo sviluppo di tutte le altre che seguiranno. Infatti, se questa viene sviluppata ci sarà la possibiltà di non solo percepire la presenza ma anche la loro natura, ovvero se è buona, cattiva, famigliare o estranea. Questo avviene con una sorta di “fremito” in tutto il corpo e delle sensazioni. Le sensazioni possono essere ad esempio disagio, paura, gioia, trisezza ecc…

AUDITIVI

Chi appartiene a questa categoria riesce a captare le voci degli spiriti presenti nel suo stesso ambiente (pnematofonia). Il medium può sentire queste voci in due modi. A volte il suono viene sentito come una voce interiore, come se provenisse dall’interno dell’orecchio, altre volte viene sentito in maniera distante come se fosse la voce di un essere vivente vicino a sè. Ovviamente, tramite questo metodo, gli spiriti possono comunicare in maniera svariata, da un approccio d’aiuto ad uno di tipo persecutorio.

PARLANTI

Abbiamo visto che gli spiriti, per comunicare, fanno uso di una nostra parte del corpo, ad esempio le mani, la vista, l’udito o in questo caso la voce. I parlanti, quindi, sono soggetti che riescono a “donare” la loro la voce ad uno spirito per una comunicazione da parte di quest’ultimo. Il medium parlante, appunto, non ha coscienza nel momento in cui lo spirito parla attraverso lui, tant’è che molte volte lo spirito usa un linguaggio oppure un lessico che differiscono dalla conoscenza o dal linguaggio abitudinario della persona. Alla fine della manifestazione la  persona fisica non ricorderà nulla di ciò che ha riferito per conto della presenza, appunto per questo si consiglia sempre di usare una videocamera o un registratore per documentare l’accaduto.

VEGGENTI

I soggetti appartenenti a questa categora hanno la capacità di vedere le presenza in stato di veglia, descrivendone l’aspetto e le sensazioni. Naturalmente anche chi non possiede la vista e ha questo dono può vedere le presenze appunto perchè non le si vedono con la vista ma con l’anima.

La comparizione può essere momentanea, cioè caratterizzata da una crisi del soggetto, oppure propria del soggeto dotato, in quanto tale.

Nel primo caso, si possono manifestare le presenza di parenti alle quali il soggetto può fare riferimento per consigli o per dare lui notizie importanti su altri amici o parenti. Nel secondo caso, il soggetto può vedere presenze sconosciute, che chiedono aiuto per terminare una questione per loro conto oppure per chiudere un problema che lo lascia bloccato sulla nostra dimensione. Ovviamente può descriverne l’aspetto e le sensazioni.

SONNAMBULI

La loro facoltà si sviluppa durante il sonno. Infatti, nel corso del sonno l’anima si distacca dal corpo e si trova libero di viaggiare dove vuole, spostandosi da un posto all’altro alla velocità del pensiero.

Ciò consente al medium di apprendere cose che vanno aldilà delle comuni conoscenze. Molto spesso vi sono altre entità più evolute, chiamati spiriti guida, che accompagnano l’anima del medium in questo straordinario viaggio. Lo aiuta, quindi, a comprendere questioni per le quali non ha ancora raggiunto il livello di avanzamento adatto.

GUARITORI

Rientrano nella categoria tutti quei soggetti aventi il dono di guarire persone, piante, animali con il semplice tatto o addirittura in alcuni casi con la forza del pensiero (derivante da una potenza spiritica enorme), escludendo quindi l’ausilio dei comuni medicamenti.

PNEUMATOGRAFI

Sono medium che comunicano con gli spiriti tramite la scrittura. A seconda del tipo di contatto instaurato (che dipende dal maggior o minor sviluppo dei poteri del medium), si possono ottenere delle scritture che vanno da un semplice segno ad intere pagine scritte dallo spirito evocato. Nel caso della pneumatografia, basta depositare un foglio di carta bianco ripiegato in un luogo qualsiasi o indicato dallo spirito stesso. Alcune volte bastano dieci minuti o un quarto d’ora, ma affinché il fenomeno abbia luogo occorre creare un’atmosfera di preghiera e raccoglimento.

PSICOGRAFI

Questi si differenziano dagli pneumatografi per il fatto che è il soggetto stesso deve tenere  in mano uno strumento (generalmente una penna) con il quale lo spirito comunica. Tale facoltà si può migliorare con l’esercizio. I medium psicografi si possono dividere in più categorie:

MECCANICI: questi vengono chiamati anche passivi perchè appunto non hanno il controllo di ciò che scrivono, infatti è lo spirito che prende possesso della mano o dello strumento attraverso il quale scrive per comunicare. Quindi il soggetto scrive contro la sua volontà e termina solo quando lo decide lo spirito.

INTUITIVI: In questo caso lo spirito comunica le sue emozioni all’anima del medium che a sua volta deve scrivere quello che lo spirito “detta”.

ISPIRATI

Appartengono a questa categoria, coloro che manifestano capacità estranee da quanto possedevano. Scoprono di avere capacità in ambiti come, ad esempio la scientifiva o l’arte e si dedicano ad essi come mai avrebbero pensato di fare.

DA PRESENTIMENTI

Questa può essere sviluppata o meno nel medium e può caratterizzarsi da una sensazione alla visione di avvenimenti futuri e premonizioni.

IL PRESENTE ARTICOLO E’ STATO SCRITTO DA ALEX CARTOMANTE SENSITIVO CHE NON COLLABORA PIU’ CON IL CENTRO DA TEMPO – VIENE RIPUBBLICATO DA DEMETRA CARTOMANTE PER PROPORRE IN MODO DETTAGLIATO L’AGOMENTO RITENUTO IMPORTANTE E INTERESSANTE , vietata copia.

Per ricevere consulto da Demetra Cartomante

Per consulti telefonici di cartomanzia, astrologia e medianità contattare i seguenti numeri

899.118.006

Carta di credito 0,50 € al minuto
Carta di credito 1,50 € al minuto

STORIA ESOTERISMO E MAGIA

“Il seguente articolo STORIA ESOTERISMO E MAGIA è scritto seguendo la lezione di Andrea Pellegrino (riportata tramite video youtube). Gli appunti sono molto sintetici, per avere complete informazioni vi consigliamo la visione del video.”

Il termine MAGIA deriva dal greco Magheia cioè arte dei Magoi, popolazione che faceva parte dei medi e dei persiani.  Tra il V – VII secolo la tradizione viene esportata e ha un grande successo.

Il termine ESOTERISMO è stato usato per la prima volta da Aristotele per disegnare le sue lezioni private. Nel 700 la parola esoterico viene assemblata all’occulto e alla magia.

Nella Mesopotamia (tra il Tigri e l’Eufrate), c’era la convinzione che ogni azione dell’essere umano non poteva avere esito positvo senza il consenso degli dei.

Magia e medicina erano sempre legate. Ogni malattia era la vendetta di un demone. I defunti potevano agire nella vita terrena. Gli inferi erano una città circondata da mura da 7 torri con 7 guardiani.

Ogni divinità risiedeva su una stella o su un pianeta.

Nella parte meridionale della Mesopotamia c’erano i CALDEI  che hanno governato fino alla conquista persiana nel 539 a.C.

I caldei vengono considerati i fondatori dell’astrologia. Facevano da mediatori tra divinità e popolo e davano previsioni per intere popolazioni e non solo per i singoli individui.

Lo schema zodiacale arriverà nel V secolo a.C. e il primo oroscopo nel 410 a.C.

I Caldei sono nominati anche nella Bibbia nel libro di Daniele nell’episodio di Babilonia: “Il re fece chiamare i magi, gli incantatori e gli indovini e i Caldei perchè gli spiegassero i suoi sogni. Essi vennero e si presentarono al re.” (Daniele 2:1,2)

Anche nella cultura egizia, la magia era molto importante. Il Dio della magia era ECA e i suoi sacerdoti ECAI. Molto importante per gli egizi il culto dei morti.

Grazie alla burocrazia egizia, noi abbiamo molti documenti. Un documento importante è il Libro Dei Morti redatto a Tebe nel 1540 a.C. dove leggiamo: “io esisterò per sempre nella mia anima e nel mio corpo.” Da qui si deducel’importanza della mummificazione.

L’uomo ha sempre concepito la realtà in due modi: da una parte la sperimentazione empirica – scientifica che è quella che ci permette di progredire; l’altra è la visione simbolico – rituale che serve a garantirsi dall’imprevisto che non si può dominare. La visione simbolico – rituale è alla base del pensiero magico.

Nelle Sacre Scritture, Mosè, una volta scelto da Dio per liberare gli schiavi, doveva portare al Faraone delle proveper dimostrare che il suo Dio era potente. Compe così dei prodigi di fronte al Faraone dove il suo bastone si trasformò in serpente. In realtà, però. anche i maghi d’Egitto riuscirono a farlo. Il potere di Mosè era dato da Dio, ai maghi il potere veniva dato da qualcuno che voleva imitare Dio. L’imitazione, però, alla fine si rivela imperfetta perchè il serpente di Mosè mangia tutti gli altri.

Il risultato quindi dell’arte magica sembra raggiungere uno scopo ma non a lungo.

Nei Greci, si unisce la divinità all’uomo. Le divinità vengono umanizzate in bellezza, emozioni, sentimenti, sofferenze. Il culto dei Greci erano questi santuari che si ergevano in terreni sacri. Una delle cose frequenti che accadeva nei templi era l’oracolo.

C’è differenza tra oracolo e divinazione. La divinazione mantica è la previsione del futuro attraverso strumenti; mentre l’oracolo è dare voce alla divinità attraverso una persona.

Nel 313 d.C. l’imperatore Costantino dichiara il Cristianesimo come religione di stato. C’era però la libertà di culto tranne per la magia e l’arte auruspicina.

Nel 325 d.C. nel Consiglio Di Nicea, la magia viene identificata come paganesimo e viene vietata.

Nel 380 d.C. e nel 391 d.C. Teodosio dichiara il Cristianesimo religione unica e vieta completamente la magia.

In realtà però Sant’Agostino e San Tommaso hanno un grande input negativo alla magia.

Sant’Agostino affermava che credere nella magia era una sciocchezza puerile.

San Tommaso decide che le streghe erano un pericolo per la società.

Nel 1184 viene istituito il Tribunale Dell’Inquisizione. Il Malleus Maleficarum era il manuale dell’inquisitore che descriveva le torture da fare alle streghe ma anche come si immaginavano che fossero i loro riti.

Nel Rinascimento – Umanesimo, l’uomo veniva al centro di tutto: l’uomo è fatto della sostanza dell’Universo. Si crea un rapporto tra microcosmo e macrocosmo. C’è un assioma nella tavola di Smeraldo Trismegisto: “ciò che è in basso sta in alto, e ciò che è in alto sta in basso”. Questo assioma diventa la base dell’arte magica.

Le discipline mistiche diventano una scienza di manipolazione della realtà che permette di creare un’armonia tra uomo e natura.

In questo periodo, ci sono personaggi importanti che hanno influenzato la storia esoterica.

Marsilio Ficino (1433 – 1499): traduce numerosi testi classici e favorisce la rinascita della magia egizia e greca. Il mago è colui che ha scoperto i segreti della natura.

Pico Della Mirandola: grazie a lui viene diffusa la Kabbalah anche in un ambiente non giudaico.

Enrico Cornelio Agrippa: con il De Occulpa Philosophia si occupa della magia naturale, magia celeste, talismani, magia cerimoniale.

Paracelso: mago, alchimista, medico. Aveva trovato delle cure per malattie incurabili fino ad allora.

Nell’Illuminismo (1700), le credenze religiose e magiche vengono considerate false e vengono considerate come un asservimento psicologico. Eppure nel 1700, c’è una controparte. In questo periodo nascono alcuni metodi divinatori come la CARTOMANZIA.

Il classico mazzo di carte da gioco si amplia con i 22 trionfi (successivamente verranno chiamati arcani) che assumono un significato importantissimo. I tarocchi rimangono un gioco di carte fino al 1789, quando Etteilla, mercante francese, decide di usare i tarocchi per la divinazione.

Il 1700 è anche il momento in cui nascono le società segrete tra cui la Massoneria.

La Massoneria ha il ruolo di trasformare l’uomo da pietra grezza a pietra preziosa.

Nel 1800, il Romanticismo fa riscoprire la parte irrazionale dell’uomo. La magia ritorna con grande prepotenza e cambia la conceziondella figura di Satana o meglio di Lucifero. Lucifero viene visto come grande alleato dell’umanità in quanto ha dato da mangiare il frutto della conoscenza.

Magia e spiritismo vengono studiate anche da un punto di vista scientifico.

Una delle figure principali è Aleister Crowley che faceva parte della Golden Down. Egli scrisse il “Libro della Legge” da cui si trae l’assioma purtroppo mal interpretato, anche a causa della vita sgretolata di Crowley: “Fa ciò che vuoi”.

Un discepolo di Crowley è Gerald Gardner che fondò la Wicca, una vera e propria religione che viene identificata con il neo-paganesimo. In essa, vengono ripresi i culti della madre terra e del femminile.

 

Articolo di Demetra Cartomante, vietata copia.

Per consulti telefonici di cartomanzia, astrologia e medianità contattare i seguenti numeri

899.118.006

Carta di credito 0,50 € al minuto
Carta di credito 1,50 € al minuto
This entry was posted in MAGIA and tagged .

LICNOMANZIA

L’arte della divinazione con la fiamma delle candele viene chiamata licnomanzia.Sin dai tempi antichi, la lettura del fuoco è stato un metodo di divinazione molto usato.
Oggi vorrei parlarvi dellinterpretazione della lettura della fiamma delle candele. In base all’intensità della fiamma e della luce si dà il responso.
L’ideale è una candela lunga e se viene fatta da voi è meglio perché le energie risulteranno più intense. Anche il colore della candela è importante nel dubbio usate quella bianca .Come si compie il rito della divinazione?Accendete la candela con un fiammifero di legno (no accendino) concentratevi sulla fiamma e dite a voce alta la vostra domanda.

Come dare il responso?

Fiamma molto piena e luminosa la risposta è positiva.
La fiamma si spegne la risposta è negativa.
Se la fiamma si alza e abbassa situazione è instabile.
Quando la fiamma è fioca poca energia.
La fiamma ondeggia cambiamenti positivi.
Se la fiamma va a destra notizie positive.
Quando la fiamma va a sinistra notizie negative.
La fiamma va da destra a sinistra cattivo presagio.
Dalla fiamma esce fumo situazione complicata.
Lo stoppino rimane dritto grande fortuna in arrivo.
La fiamma scoppietta i desideri infranti.

LICNOMANZIA

Articolo di ASTRID ASTROLOGA CARTOMANTE, vietata copia.

Per consulti telefonici con ASTRID ASTROLOGA CARTOMANTE e le sue colleghe chiamare i numeri

899.118.006

Carta di credito 0,50 € al minuto
Carta di credito 1,50 € al minuto

LUNA NEI SEGNI ZODIACALI

Durante l’esecuzione di un rituale è importante e fondamentale controllare il transito della luna nei segni zodiacali.
Ogni transito dura in media 2 giorni.

LUNA IN ARIETE

Serve per aumentare le energie e le risorse. Talismani per affari e viaggi. Nella fase calante, gli esorcismi in questa posizione acquisiscono maggiore potere per togliere i malefici.

 

LUNA IN TORO

Ideale per i rituali per acquisire beni materiali. In fase calante nei primi gradi è sfruttata per il crollo di matrimoni, amori e amicizie.

 

LUNA IN GEMELLI

In questa fase è ideale consacrare e forgiare talismani. Accrescono qualità mentali e intellettive.

 

LUNA IN CANCRO

E’ la fase in cui si accrescono la veggenza e le facoltà psichiche. I talismani sotto questa fase sono spesso di influenza maligna in quanto favoriscono i tradimenti. Diversamente favoriscono gioco d’azzardo e amore.

 

LUNA NEL LEONE

Questo transito serve per attirare fortuna ma con saturno favorisce le imprese funeste.

 

LUNA IN BILANCIA

Serve per i legami amorosi, riconciliazioni, amicizie.

 

LUNA IN SCORPIONE

E’ un periodo magico per eccelenza. Si possono attaccare i nemini in modo sottile.

 

LUNA IN SAGITTARIO

Questa fase è ideale per le invocazioni ed evocazioni per vincite al gioco.

 

LUNA IN CAPRICORNO

In questa fase si può invocare la protezione dagli spiriti. Con Venere benevola influisce su amore e su salute.

 

LUNA  IN ACQUARIO

Veggenza e divinazione per il proprio bagaglio esoterico.

 

LUNA IN PESCI

Facoltà psichiche di fantasia ed extrasensoriali.

 

 

Articolo di Demetra Cartomante, vietata copia.

Per consulti telefonici di cartomanzia, astrologia e medianità contattare i seguenti numeri

899.118.006

Carta di credito 0,50 € al minuto
Carta di credito 1,50 € al minuto
This entry was posted in MAGIA.

FASI LUNARI

Le fasi lunari descrivono il diverso aspetto che la Luna mostra verso la Terra durante il suo moto. A livello esoterico e astrologico le fasi lunari hanno un ruolo fondamentale  e importante.

LUNA NUOVA O NOVILUNIO O LUNA NERA

In questa fase la luna e il sole sono congiunti e l’astro è totalmente invisibile. Questa fase dura 7 giorni.

PRIMO QUARTO O LUNA CRESCENTE

In questa fase è illuminata la parte destra dell’astro e il suo simbolo è una falce con la gobba rivolta verso destra. Questa fase dura 7 giorni.

LUNA PIENA O PLENILUNIO

La Luna è in opposizione al Sole che illumina e il suo simbolo è un cerchio bianco perfetto. Questa fase dura 7 giorni.

ULTIMO QUARTO O LUNA CALANTE

E’ illuminata solo la parte sinistra della luna. Questa fase dura 7 giorni.

 

FASE CRESCENTE

Questa fase è usata per aumentare, attivare, attrarre, crescere, acquisire.

FASE CALANTE

E’ sfruttata al fine di far decrescere, rendere inerte, fragile, bandire, distruggere.

Solo per gli esorcismi non è importante la fase lunare.

 

 

Articolo di Demetra Cartomante, vietata copia.

Per consulti telefonici di cartomanzia, astrologia e medianità contattare i seguenti numeri

899.118.006

Carta di credito 0,50 € al minuto
Carta di credito 1,50 € al minuto
This entry was posted in MAGIA and tagged .

CONCETTO DEL BINARIO

Il concetto del binario nell’ambito della vita e della magia è fondamentale da comprendere. Tutto nel nostro mondo emana energia.CONCETTO DEL BINARIO

In natura nulla ha una sola faccia e la stessa natura è nota dalla fusione delle due forze base equilibrate.

Sono due forze distinte ma legate una con l’altra.

Il bene e il male a livello esoterico è però spoglio dei connotati umani.

BENE: mano destra, sole, luce diretta, maschile, ragione, discernere, scoprire, agire, dare, creare, generare, colonna bianca, energia attiva, ardore sulfurno, positiva.

MALE: mano sinistra, luna, riflesso, femminile, immaginazione, credere, assimilare e comprendere, sentire, ricevere, conservare, concepire, colonna nera, energia passiva, acqua vitale, negativo.

Articolo di Demetra Cartomante, vietata copia.

Per consulti telefonici di cartomanzia, astrologia e medianità contattare i seguenti numeri

899.118.006

Carta di credito 0,50 € al minuto
Carta di credito 1,50 € al minuto
This entry was posted in MAGIA and tagged .